Tipi di motori elettrici

I motori elettrici sono dispositivi che trasformano l'energia elettrica in energia meccanica. Usano corrente alternata (AC) o corrente continua (DC) per spostare le parti. Potresti aver sentito parlare di motori a induzione, che sono comunemente usati nei tapis roulant e nelle macchine per la creazione della carta. Possono avere spazzole o magneti permanenti, ma la loro funzione primaria è quella di generare forza meccanica. Questi dispositivi caricano anche altre parti del sistema, come circuiti di rettifica, transistor e regolatori chopper di corrente continua.

L'energia elettrica viene convertita in energia meccanica dai motori elettrici

I motori elettrici sono dispositivi che convertono l'energia elettrica in energia meccanica. La maggior parte dei motori elettrici funziona tramite elettromagneti per produrre coppia. Questa coppia viene quindi applicata a un albero motore per produrre movimento meccanico. Esempi di motori elettrici includono ventilatori, motori per auto elettriche e ventilatori utilizzati nelle auto telecomandate. I motori elettrici sono una scelta popolare per molti tipi di applicazioni, tra cui:

I motori elettrici sono alimentati in corrente continua (DC) o in corrente alternata (AC)

Quando determini quale tipo di motore elettrico utilizzare, vorrai considerare come viene alimentato. Sebbene ci siano molte differenze tra corrente continua (CC) e corrente alternata (CA), i principi di base sono gli stessi. L'idea alla base di un motore elettrico è che l'elettricità viene utilizzata per girare un'asta di metallo. Questa rotazione si traduce in movimento e il motore elettrico trasmette quindi quel movimento per azionare una macchina. Il motore elettrico è stato sviluppato per la prima volta oltre 200 anni fa ed è ancora considerato una meraviglia della tecnologia moderna.

Possono essere sincroni o asincroni

Esistono due tipi di motori, asincroni e sincroni. I motori sincroni hanno una velocità di rotazione costante e possono essere utilizzati a qualsiasi velocità, mentre i motori asincroni hanno un numero di giri variabile che varia con il carico. Un motore sincrono è più grande e costa di più di un motore asincrono, ma può essere più efficiente e ha un maggiore controllo del fattore di potenza. I motori sincroni sono utilizzati al meglio nelle applicazioni a bassa velocità e nelle macchine in movimento.

Hanno spazzole o magneti permanenti

Un motore DC ha due tipi principali: brushed e brushless. I motori con spazzole hanno magneti permanenti nel rotore, mentre i motori brushless no. I motori a spazzole hanno un commutatore (un filo o una spazzola) sullo statore e una coppia di magneti permanenti alternati nel rotore. Le spazzole hanno due vantaggi principali: hanno una vita più breve e una migliore efficienza.

Hanno un profilo piatto

I motori hanno in genere un profilo piatto. Questo profilo consente loro di essere compatti e di funzionare a velocità elevate. Il campo magnetico è alimentato da un segnale in corrente continua e dispone di una propria alimentazione CC. Ci sono quattro fili che attraversano il motore, che è un motore a corrente continua con spazzole. Le sue curve di coppia sono più ampie di quelle di un motore CC avvolto in serie. Questo lo rende la scelta ideale per applicazioni piccole oa bassa velocità.

Hanno uno statore

I motori elettrici contengono un pezzo di equipaggiamento elettrico chiamato statore. Questo componente fa parte dell'alternatore ed è molto importante per il funzionamento del motore elettrico. Non si danneggiano o si rompono facilmente. Esistono diversi tipi di statori. La struttura di base di uno statore è descritta di seguito. Esistono quattro tipi di statori. Gli statori tornanti prendono il nome dalla forma dei loro fili di avvolgimento. Hanno da quattro a diciotto raggi. Ogni raggio contiene un filo magnetico di rame avvolto attorno a un nucleo di ferro. Alcuni statori utilizzano una bobina su solo un paio di poli, mentre altri utilizzano più bobine di varie dimensioni e avvolgimenti.

Hanno un commutatore

Un commutatore è un interruttore elettrico che controlla la corrente nell'armatura rotante di una macchina. Un commutatore è costituito da segmenti di rame fissati attorno a una parte circonferenziale dell'armatura di una macchina. Le bobine sono collegate tra loro da spazzole a molla e sono progettate per produrre una coppia muovendosi in direzioni opposte. In un motore elettrico, il commutatore controlla la direzione della corrente nell'indotto.

Condividi il tuo amore
it_ITIT